Contestati limiti conferimento in discarica. Cinà: «Si rischia nuova emergenza»

Ultimi articoli
Newsletter

Terrasini | contestati limiti conferimento

Contestati limiti conferimento in discarica
Cinà: «Si rischia nuova emergenza»

L’amministrazione comunale di Terrasini contesta i limiti di conferimento in discarica previsti dall’ultima ordinanza del presidente della Regione Siciliana

Redazione Online

Angelo Cinà
Angelo Cinà

L’amministrazione comunale di Terrasini contesta i limiti di conferimento in discarica previsti dall’ultima ordinanza del presidente della Regione Siciliana. Con il nuovo provvedimento, infatti, si impone al Comune di Terrasini di conferire un massimo di 16,7 tonnellate al giorno. Una situazione insostenibile, perchè la quantità di rifiuti giornaliera prodotta è di molto superiore se si considera anche che nel periodo estivo la popolazione è più che raddoppiata. Una situazione aggravata dal fatto che oggi ai camion provenienti da Terrasini è stato vietato di entrare e scaricare a Bellolampo. Si rischia – dice il Vice sindaco Angelo Cinà – una nuova emergenza, con gravi problemi di natura igienico-sanitaria nel territorio comunale. Chiediamo pertanto che i limiti imposti siano rivisti e sia data al nostro Comune la possibilità di conferire un maggior quantitativo di rifiuti. Al riguardo, oggi il sindaco Giosuè Maniaci ha inviato una nota al Commissario Straordinario dell’ATO PA 1, per sollecitare la richiesta al Dipartimento Regionale Acque e Rifiuti di aumentare, anche in via temporanea, il quantitativo da conferire presso la discarica di Bellolampo della RAP, in previsione anche della rimozione e dello smaltimento dei rifiuti accumulati in contrada Zucco.

Martedì 26 luglio 2016

© Riproduzione riservata

476 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: